Pubblicato in: Recensioni

Stranger Things: il libro.

Chi ha guardato su Netflix la serie tv Stranger Things, non poteva rinunciare ad acquistare anche il libro. Una storia che ha elettrizzato tanti spettatore, e anche me. Un successo televisivo esorbitante che ha scavalcato il gap generazionale, incollando al televisore un pubblico esorbitante. Le atmosfere da brivido, che omaggiano le storie di fantascienza degli anni ottanta, sono entusiasmanti.

“Restiamo uniti a qualunque costo! “

Questo è il motto che unisce i quattro amici, perché l’amicizia è più forte della paura!

Infatti, solo stando uniti possono sconfiggere quella figura spaventosa, vagamente umanoide, che si aggira a Hawkins, in Indiana.
Un legame che si evolverà solo crescendo insieme, e senza mai separarsi. Questo rapporto speciale e di innegabile intesa, mi ha fatto ricordare un vecchio film degli anni ’80: I Goonies.

“La bici è come una Cadillac per i ragazzi”.

Per mezzo di bici, modelli vintage anni Ottanta, i ragazzi riescono a muoversi attraverso i boschi, riescono velocemente a trovare una via di fuga.

Le atmosfere sono state studiate per creare un film degli anni ottanta, le musiche, i costumi rendono credibile tutta la serie televisiva e per chi ha vissuto quegli anni li rivive tutti intensamente; ogni cosa è in perfetta armonia con tutto il resto. L’interpretazione dei protagonisti è molto convincente nel proprio ruolo, riescono alla perfezione ad interpretare lo shock, l’orrore e lo stupore alla scoperta del “Sottosopra”. Una dimensione fuori dallo spazio e dal tempo.

Il libro scritto dai creatori Matt e Ross Duffer, è molto originale.

Ci sono interviste, immagini e illustrazioni fantastiche una mappa di Hawkins, un dischetto col codice Morse. E soprattutto riferimenti culturali e musicali che hanno ispirato i due registi. Nulla è stato lasciato al caso, ogni scena è stata studiata e coordinata alla perfezione i riferimenti a libri o film è geniale:

“quindi cari nerd, benvenuti a bordo di questo viaggio di curiosità. Siamo lieti di avervi con noi”.

Buona Lettura 📚