Pubblicato in: Segnalazioni

Le Sorelle.

Editore: TEA

Sinossi

La vede ovunque: al tavolino di un bar, alla fermata dell’autobus, al supermercato. Ogni volta, per un istante Abi dimentica l’incidente, dimentica che sua sorella Lucy è morta, dimentica il dolore che la consuma da oltre un anno. E, ogni volta, Abi rimane inevitabilmente delusa. Ha tagliato i ponti con la famiglia, si è isolata dagli amici e si è trasferita in un’altra città, nella speranza di cominciare una nuova vita, però è stato inutile: nessuno dovrebbe mai sopravvivere alla propria gemella. Eppure, quando incontra Bea, Abi ha l’impressione che il destino le stia finalmente dando una seconda occasione. Perché quella ragazza non solo è fisicamente identica a Lucy, ma le assomiglia pure nel modo di parlare e di vestirsi. Inoltre anche lei ha un gemello, Ben, perciò più di chiunque altro comprende il vuoto che sente Abi. E si propone di colmarlo, accogliendola nella grande casa che divide col fratello. Se con Bea è stata un’affinità istantanea, con Ben è amore a prima vista. Tuttavia, più tempo passa insieme con loro, più Abi si convince che ci sia qualcosa che non vada. All’inizio era solo una sensazione, ma poi sono arrivate le fotografie strappate e gli oggetti spariti dalla sua camera. Sono opera di Bea, gelosa per la relazione del fratello? Abi quasi spera che sia così. Altrimenti vorrebbe dire che qualcuno ha scoperto il suo segreto…

RECENSIONE

La mente a volte è molto pericolosa, un flusso di pensieri costantemente in movimento, e in questo thriller psicologico che tiene il lettore sempre col fiato sospeso, è talmente distruttiva da apparire come un serpente velenoso.

“Lucy era più grande di due minuti, era la mia metà, quella migliore, più brillante, vivace e intelligente. Io ero il brutto anatroccolo.”

Siamo difronte ad un thriller che mette a dura prova la tensione emotiva del lettore, con tanti colpi di scena, e la sopravvivenza della protagonista: Abi.
Abi, è una giornalista psicologicamente fragile, a causa della perdita di sua sorella, Lucy, negli ultimi diciotto mesi si ritrova ad essere la protagonista degli articoli: la notizia è lei!
Ovunque vada si ritrova Lucy , ma non può essere possibile perché non è da nessuna parte, la realtà è che non la rivedrà più: lei, la sua gemella, è morta in un incidente stradale.

Abi, soffre di senso di colpa del sopravvissuto, la sua vita le fa male come i tagli che si è fatta sui polsi, “cicatrice che le ricorderanno per sempre la sua colpa, il suo dolore.”
Cerca in ogni modo di sopravvivere a questa triste perdita aggrappandosi a qualcuno che le possa ricordare sua sorella, per riuscire ad affrontare e superare questo momento.

Un giorno, attraverso il vetro di un bar, intravede una ragazza che distribuisce volantini, per l’apertura del suo atelier. Questa ragazza, Beatrice, assomiglia tanto a sua sorella Lucy, e pertanto decide di conoscerla e di diventare sua amica, quando le si avvicina la sua voce vellutata e il suo delicato sorriso la riportando alla sua gemella.
Si aprono così pagine che catturano la nostra sfera mentale, dove la manipolazione, il brivido e i giochetti psicologici attraverso la descrizione dei fatti coinvolgono talmente tanto il lettore da farlo sentire più vicino ai personaggi, e di comprendere la mente dei protagonisti. Una mente turbata e in continuo conflitto, quella di Abi, che la portata a tagliare i ponti con la famiglia e i suoi vecchi amici.

“La nostra famiglia, ormai, è come un tavolo cui manca una gamba: incompleta, rovinata per sempre.”

Ma con Bea e il suo gemello Ben le sembra di vivere una seconda occasione, ma la sua salute mentale viene messa a dura prova…
Il cielo grigio, di Bath, Inghilterra, e un timido sole tra le nuvole fanno da sfondo a questa storia torbida e pericolosa, dove il passato, con segreti da preservare, viene riportato alla luce, ma solo dopo che le bugie, i dubbi e la gelosia hanno rovinato i rapporti.

Buona Lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...