Pubblicato in: Recensioni

Album di famiglia

Ciao circolo,

oggi vi consiglio una lettura da non perdere!

711zdJ9a8CL

Nora, fin da giovane, aveva optato per la solitudine in nome dell’indipendenza. Se questa scelta non aveva mai pesato troppo per lei, dopo la morte della sua amata madre la protagonista si trova ad affrontare un dolore troppo grande per chi non ha nessuno a cui aggrapparsi. Prima di morire, la donna le aveva lasciato un raccoglitore nel quale aveva racchiuso le pagine della sua vita, quella che aveva sempre tenuto nascosta alla sua famiglia. Immergendosi nel suo passato del tutto inaspettato, Nora dà sfogo a tutta l’emotività che aveva finora represso, abbattendo la barriera che da sempre la separava dagli altri individui. In questo modo Marco, con la sua dolcezza e la sua sensibilità, riuscirà a farsi largo nella sua vita e a darle il giusto sostegno nella scoperta di una verità che va oltre le vicende private di una donna che ha voluto liberarsi dal peso dei suoi segreti.

“Quante vite racchiuse in una sola penna e in un solo destino. Quante storie da scoprire e da cui imparare. Ognuna coi suoi drammi e ognuna coi suoi perché. Ognuna con le proprie scuse e giustificazioni. Ognuna con la casa in cui aveva scelto di abitare, delle quali dipingere i muri e usare i fornelli. Ogni vita è un capitolo di scelte e ogni scelta è l’immagine riflessa di quando invecchiamo. Se in passato abbiamo scelto quello che volevamo, i capelli bianchi e le rughe diventano segni di vita che accarezziamo con fierezza. Se abbiamo scelto quello che era giusto, rappresentano segni di sconfitta e di delusione. È triste da dirsi, ma il male che ci distrugge, la maggior parte delle volte, è causato da noi stessi. Così ci ammaliamo. Cerchiamo cure e sconosciuti con cui parlare per capire l’origine del problema, ma non cambia molto e finiamo per odiare ciò che abbiamo fatto e rimpiangere quello che possiamo solo sognare di notte.”

La penna dell’autrice è sempre dolce e delicata anche quando deve coinvolgerci nei sentimenti più profondi e crudi, anche quando ci porta a riflettere sui nostri inciampi di vita e sulle nostre fragilità. “Album di famiglia” è uno di quei romanzi familiari che sa parlare di noi e per noi, che non usa artifici, ma solo parole che fluiscono dall’anima che sia in una lettera, in un dialogo o in una riflessione. La forza narrativa e comunicativa dell’autrice risiede nell’essere semplicemente e inevitabilmente vera e reale in tutti i momenti della storia. Un romanzo da leggere e rileggere.

“Ognuno aveva pagato per una fetta di vita… Le macchie però, dopo tanto tempo, formano un arcobaleno di colori. Ci piangi sopra e i colori si sfumano. Così nulla è davvero perso: per una parte che scompare ce n’è una nuova da colorare.”

Link di acquisto: Album di famiglia di Maria Capasso 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...