Pubblicato in: Recensioni

Adoro regalar sorrisi

Raccolta di Rime Baciate di aspetti della realtà quotidiana.

Adoro+regalar+sorrisi_cop-exe+(1)

Cosa si può dire di un libro così profondamente sociologico e al contempo così divertente e dissacrante? Che va assolutamente letto!

Questo è il libro perfetto da leggere in vacanza, sul treno, su una panchina al parco, sulla poltrona di casa, insomma ovunque voi siate; rivedrete tantissimi aspetti che forse non avevate mai notato, o almeno non con gli stessi occhi dell’autrice.

Dirvi che lo stile narrativo,basato su poesie dal sapore contemporaneo, ma in rima baciata, mi ha conquistata è poco: ogni situazione viene spiegata e raccontata in modo originale, ma senza mai perdere il suo senso più profondo. Sorridere, mai ridere. La scrittrice ha la capacità di regalare i sorrisi che promette nel titolo.

Perché leggere questo libro? Tutti noi quotidianamente ci imbattiamo in piccoli grandi esperienze di vita che ci fanno ridere,quasi deridere le situazioni; quando poi però ci fermiamo a rifletterci, le rivediamo da una prospettiva diversa, riusciamo a leggerne gli snodi più intrinsechi ed è proprio in quel momento che la risata lascia il posto al sorriso e quello che sembrava una barzelletta da raccontare, rimane invece dentro di noi con una connotazione di senso più ragionata.

Questo libro è un saggio socio-culturale che sa usare una comunicazione diretta unica e linguisticamente contemporanea. Potrebbero benissimo essere dei post sui social network, ma con uno stile davvero unico: si può essere profondamente seri con il sorriso sulle labbra o meglio con la rima baciata!

Direi che visto il periodo questo è l’estratto più a tema da farvi leggere in anteprima:

“A poche settimane dalla vacanza
ti accorgi, con sgomento, della tua panza
e poiché la prova costume è imminente
ti trovi ad elucubrar un espediente.
Delle abbuffate invernali ed aperitivi primaverili
ti restan , ahimè, i numerosi chili
e della forma smagliante, ormai andata via,
rimane il ricordo in una vecchia fotografia.
Il piano dimagrimento è stabilito:
corsa e camminate saranno un rito.
A colazione brioche e cappuccino
saran sostituiti da un magro yogurtino,
mentre a pranzo
la cofana di pasta e l’adorato arrosto
a erbette e frutta fresca cederanno il posto.
Quando poi, a metà giornata,
l’ora della merenda sarà arrivata,
se il languorino vorrai tamponare
su un centrifugato ti dovrai orientare.
E a cena?
Beh, dopo aver bandito i carboidrati
ti faran compagnia proteine e fagiolini lessati.
Dopo i primi risultati ed il responso della bilancia
ti senti appagato e ti rimiri la pancia:
del vecchio carapace qualcosa appare
ma ancor a lungo ti dovrai impegnare!
Di arrenderti alla ciambella non hai intenzione
pertanto, impavido, fai addominali a profusione
nella speranza che…
la tartaruga giovanile
sostituisca la maniglia senile!”

Link di acquisto: Edizioni Convalle

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...